Il programma regolare di sonno è probabilmente a beneficio della salute metabolica

Il programma regolare di sonno è probabilmente a beneficio della salute metabolicaUno schema regolare di andare a letto e svegliarsi potrebbe proteggere la salute metabolica. Un nuovo studio ha come conseguenza L’abitudine, una minore possibilità di sviluppare fattori di rischio, la sindrome metabolica, come pressione sanguigna elevata, eccesso di peso e colesterolo alto.

La sindrome metabolica è un insieme di condizioni sanitarie che possono aumentare il rischio di diabete di tipo 2, ictus, malattie cardiache e altre malattie gravi.

I ricercatori dell’ultimo studio hanno esaminato il rapporto tra la variabilità del sonno e l’evoluzione dei fattori di rischio metabolico in 2,003 persone di età compresa tra 45 E 84 anni.

Hanno scoperto che per ogni ora, da un giorno all ‘ altro, durante il sonno o la durata del sonno, C’era un aumento del 27% del rischio di sviluppo di fattori di rischio metabolico.

Il National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI), parte degli Istituti Nazionali di sanità, ha finanziato lo studio pubblicato nella rivista specializzata diabete Care.

“Molti studi precedenti”, afferma il corrispondente scrittore Tianyi Huang, che lavora come epidemiologo al Brigham and Women’s Hospital di Boston, MA, “hanno dimostrato la correlazione tra il sonno insufficiente e il rischio maggiore di obesità, diabete e altri disturbi metabolici.”

Ciò che non è stato chiarito da questi studi era se le irregolarità nel tempo di sonno e nella durata del sonno potessero essere un fattore.

“La nostra ricerca dimostra che ogni differenza di Un’ora tra notte e notte nel tempo di andare a letto o nel tempo di una notte moltiplica gli effetti metabolici negativi, anche se si pensa a quanto una persona si addormenta e ad altri fattori di stile di vita.”

Sindrome metabolica e fattori di rischio

Ci sono cinque fattori di rischio che determinano la sindrome metabolica avonrunning.

Una persona puo ‘avere solo un fattore di rischio, ma e’ piu ‘probabile che se ne ha uno Lei ne abbia di piu’. Un medico può diagnosticare la sindrome metabolica in presenza di tre o più fattori di rischio.

Sindrome metabolica e fattori di rischioPer l’attuale studio, i ricercatori hanno basato le loro definizioni di fattori di rischio metabolico sul National colesterol Education Program Adult Treatment Panel III (NCEP/ATPIII). In breve, questi:

  • Vita uguale o superiore a 102 cm o 40,2 cm per un uomo e 88 cm (34,6 pollici) per una donna.
  • Livelli di trigliceridi nel sangue pari o superiori a 150 milligrammi per decilitro (mg/dl).
  • Livelli di colesterolo HDL inferiori a 40 mg / dl per gli uomini o inferiori a 50 mg / dl per le donne.
  • Pressione arteriosa uguale o superiore a 130/85 mm di mercurio (mm Hg)o in seguito al trattamento per la pressione alta.
  • *Digiuno con livelli di zucchero nel sangue uguali o superiori a 100 mg / dl o trattamento del diabete.

La dimensione della vita è una misura dell’obesità centrale. Troppo grasso intorno allo stomaco può aumentare il rischio di malattie cardiache, più di grasso intorno ai fianchi o ad altre parti dell ‘ organismo.

L’HDL aiuta a rimuovere il colesterolo dalle arterie. Se non e ‘abbastanza, puo’ aumentare il rischio di malattie cardiache.

La pressione sanguigna e ‘ la pressione sulle pareti delle arterie che pompano sangue dal cuore. Se questo sale e rimane, può aiutare a creare placche nelle arterie, causando danni al cuore.

Se il digiuno raggiunge livelli di zucchero nel sangue di 100 mg/dl, può essere un precoce sintomo di diabete. Il rischio di patologie cardiache e altre condizioni cardiovascolari aumenta in modo significativo nel diabete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *