Museo Egizio al Cairo

Museo Egizio al CairoSituato in un imponente

Un edificio neoclassico costruito per ospitare le sue squisite collezioni, il Museo Egizio al Cairo non si è fermato a crescere per essere-come non potrebbe essere altrimenti – nel museo più importante nel suo stile in tutto il mondo.

Museo Egizio

Tra gli oggetti preziosi della collezione del museo si possono vedere statue, dipinti, rilievi e elementi funerari tra gli altri oggetti, anche se se se ci sono due aree che spiccano sul resto delle mostre sono le stanze aperte nel 1902 e da allora.

Ampliamento di impianti

Tutankhamon, dove i numerosi tesori trovati nella sua tomba, e la sala Mummia, Di Faraoni importanti sono esposti. Al momento della sua creazione il Museo aveva circa 12.000 pezzi, ma con il passare degli anni circa 150.000 oggetti che attualmente non possono essere mostrati nei locali.

Una passeggiata nel Museo

Così che gli oggetti della collezione possano brillare in tutto il loro splendore, il Grande Museo Egizio è attualmente in costruzione, dove i resti mummificati riposo completerà l’attuale divenire. La costruzione dovrebbe essere completata entro il 2022.

Il piano terra del Museo Egizio

Se partiamo dall’ingresso, al piano terra del Museo Egizio, ancora una reliquia nel Museo archeologico più grande del mondo appartenente a tutta la collezione d’ordine è stato significativamente ampliato a cronologico nel senso degli aghi dell’orologio.

Il meraviglioso e disordinato Museo Egizio al Cairo

Il Museo Egizio del Cairo ha oltre 120.000 periodi artistici Dall’antico Egitto. Il germe dell’attuale Museo Egizio del Cairo, che abbiamo trovato nel Museo Bulaq, dal francese Auguste Mariette nel 1858 e che è stato inondato nel 1878, distrutto, sia perché sono stati rubati.

I pezzi che sono stati salvati

Sono stati spostati nel 1980 in un edificio a Gizeh, fino a quando nel 1902 è stato costruito l’attuale museo: il Museo Egizio. Chiaramente, molti degli oggetti del museo sono mancanti dal ben fondato archeologo, sia perché oggi il museo è stato travolto dalla sua capacità, sia di visitatori e di esposizione di oggetti.

Il Museo Egizio è composto da tre piani:

  • Una mostra nel seminterrato
  • pianterreno
  • Il Primo Piano

Gallerie Tutankhamon:

  • Tomba attuale Tanis (camera 2)
  • Royal Mummy Room (Camera 56))
  • Graeco-mummie romane (camera 14))
  • Tecnologia Faraonica (stanza 34)
  • Mummie animali (camere 53 e 54)))
  • Gioielli Dell’antico Egitto (camera 4)
  • Yuya e thuyu tombs (stanza 43)))

Il Museo Egizio al Cairo

Per andare molto tranquillamente, cosa che normalmente non accade quando si va in gita organizzata: il museo è impressionante. Se possibile, sarebbe comodo andare al museo per due giorni, e con una buona guida che spiega ognuna delle migliaia di oggetti che possiamo vedere, e che praticamente, non hanno alcun segno esplicativo.

Il Museo Egizio al Cairo rapporti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi temporali obbligatori sono molto limitati, e il numero di persone che sono sempre on sono contrassegnati con. Un buon modo per avere un’idea di quello che stiamo andando a trovare nel Museo egiziano è quello di visitare il suo sito Egizio Museo Artifacts Egyptian di origine aliena scoperto a Gerusalemme e mantenuto segreto dal Rockefeller Museum.

Il Museo Egizio al Cairo rapporti

Gli ufo circolari stanno ronzando

Con notevoli affermazioni di manufatti antichi Egizi scoperti nella casa antica del famoso egittologo Sir William Petrie a Gerusalemme, elementi che” potrebbero riscrivere la storia Dell’antico Egitto ” e in realtà la storia del mondo. Un video su YouTube pubblicato dal sito web del Crucible Paranormal mira a mostrare antichi manufatti di sculture egiziane originariamente trovati nel “complesso di Giza”, ma, secondo esso.

I rapporti sono stati presi Dall’Aula

Petrie a Gerusalemme da rappresentanti del Museo Archeologico di Rockefeller poco dopo che si sono incontrati. Secondo Shepard Ambellas di Intellihub News, gli artefatti alieni egiziani sono stati scoperti nascosti in una stanza segreta dietro la libreria Dell’egittologo. Petrie doveva morire nel 1942, ma decise di nasconderli nella sua casa a Gerusalemme.

Ora che il Museo

Rockefeller ha preso possesso dei manufatti, gli esperti di questioni ufologiche temono che non saranno mai accessibili al pubblico. Tuttavia, trovando prove di vita extraterrestre sulla Terra, Ambellas sostiene che alcune delle reliquie possono essere viste al Petri Museum of Egyptian Archaeology di Malet Place, Camden, vicino a Gower Street, Londra.

Il prestigioso Museo Archeologico di Petri

L’egiziano ha in suo possesso una vasta collezione di antichi manufatti egizi e abiti dell’antico Egitto (5000 A.C.). Il più antico museo della metallurgia della civiltà antica. Tuttavia, non è stato ancora confermato che il museo ha in mostra “manufatti Egiziani Extraterrestri” recuperati da una stanza segreta nell’Antica Casa di Petrie a Gerusalemme.

Museo Egizio del Cairo primo piano fonte Museo Egizio

Ma i credenti presumono di rimanere nascosti al pubblico.

Ambella sostiene che i manufatti Extraterrestri Egiziani presumibilmente trovati nell’Antica Casa di Gerusalemme di sculture Petrie, el e Sudanese, come il lino più antico che collegherebbe l’antica civiltà egiziana ad una civiltà ET avanzata, includono due corpi mummificati di altezza inferiore a 1,2 metri.

Museo Egizio del Cairo primo piano fonte Museo Egizio

Anche se Nani e Pigmei

Catturati all’interno Dell’Africa sono stati considerati con grande stima come “esseri celesti” nell’età dell’Antico Regno D’Egitto e servito in alte posizioni, Ambella le reliquie più sensibili di origine Copta e i prodotti conosciuti queste creature di 1,2 metri sono “forse extraterrestre in natura”e quindi letteralmente di origini” celesti”.

Reperti Extraterrestri Egiziani scoperti al Museo segreto di Rockefeller

Gerusalemme: nel dicembre 2013, il canale youtube extraterrestre speculava che le mostre di leoni del Tempio di Min in Paranormal Crucible hanno pubblicato un video con il titolo di “artefatti Egiziani alieni scoperti a Gerusalemme”, dove ha raccontato la seguente storia.

Le informazioni dicono che i rappresentanti del museo

Rockefeller archaeological, hanno trovato un passaggio segreto nella Casa del tardo egittologo William Petrie situato a Gerusalemme, in esso era una raccolta di pezzi rari dai suoi scavi in Egitto. Alcune fotografie di questi pezzi erano state trapelate su internet e da quanto si poteva vedere hanno dimostrato l’esistenza di extraterrestri nell’antico Egitto.

Molti mezzi di comunicazione rispettabili gli hanno dato

La copertura di questa notizia è considerata reale, così come altri video che questo canale ha pubblicato. Ancora una volta siamo venuti a mostrare la verità e vorrei sapere quanti media vi daranno la copertura. Ciò che è successo è che hanno mescolato informazioni vere e aggiunto il tocco della disinformazione per renderlo virale.

La vera cosa di questa notizia e ‘ che

Che il Museo Archeologico di Rockefeller esiste e si trova a Gerusalemme. Anche che il tardo egittologo William Petrie ha condotto scavi nelle aree di maggior interesse archeologico in Egitto, e al suo 89-year-old ha trascorso i suoi ultimi giorni nella sua casa a Gerusalemme. Tutto il resto è pura disinformazione. Quando indaghiamo sui presunti oggetti trovati, ne determiniamo l’origine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *